Il blog della Cinzietta – The Boston Chronicles

Cervello in fuga da qualche parte nel New England

Yes, I’m a serial tree hugger

Quando ero piccolina, sarò stata alta nemmeno mezzo metro, avevo una curiosa abitudine. Solo una? Va bene, diverse. Ma una su tutte. Camminare sul cielo. Mi mettevo davanti alla finestra spalancata, mi sistemavo con la testa all’ingiù, in una posizione quasi yoga (forse l’avevo sbirciata da mio padre), quasi con la capoccia tra le gambe, spingevo le gambine in alto e facevo finta che il soffitto fosse il pavimento. Un passo dietro l’altro, superavo il lampadario, fingevo di uscire dalla finestra e camminavo sul cielo. Infilavo i piedi al centro delle nuvole. All’epoca vivevamo all’ultimo piano di un palazzo molto alto, quasi in centro, e la vista non era spettacolare, ma mi permetteva di spaziare con la fantasia perché, a seconda del clima, si apriva su diversi rettangolari blu. Specialmente dalla porta-finestra della camera da letto. Ho passato diversi quarti d’ora con la testolina all’ingiù, durante l’infanzia. Crescendo non ci sono riuscita più. Ci ho riprovato l’altro giorno, causando ilarità generale e rischiando di spezzarmi il collo. Ci sarebbe da pensare che il sangue alla testa, dagli e dagli, mi abbia fatto male. Ma tant’è.

Due fisse mi hanno sempre accompagnato negli anni: le nuvole e gli alberi. E dato che probabilmente alla fine finisco per fotografare sempre quello che amo di più, sono spesso soggetti delle mie foto. Quando chiedo al Dart di accompagnarmi a fare delle foto, fatto che lui accetta con fida rassegnazione, sa già che dovrà portarmi in qualche bosco/foresta/selva selvaggia. Spesso però in mancanza di altro mi accontento anche di una pineta. Pomeriggi a fotografare alberi, rami e foglie. Abbracciatrice di alberi, osservatrice di rami contorti, da tempi non sospetti. Potrei farne una professione.

_DSC0099_1blog

Sulla mia carta d’identità dovrebbe esserci scritto cloudcatcher and treehuggerPoi dovrei avere anche il coraggio di portarlo in giro, questo documento, con fiera sicumera, ma questa è un’altra storia. E la fissa di mettere a testa in giù anche gli alberi non mi passa. Abbiate pazienza, ognuno ha le sue manie.

tree Collage

(da piccola credevo che i rami fossero radici disorientate)

_DSC0076_1blog

_DSC0100_2blog

_DSC0060_blog

21 commenti su “Yes, I’m a serial tree hugger

  1. Wonderchiari
    29 gennaio 2013

    aaaaaaaaaaah che meravigliaaaaaaaaaaaaaa!

  2. tittisissa
    28 gennaio 2013

    Io qui a Taranto dispongo di un meraviglioso lungomare da ammirare al tramonto…
    Faccio apposta quella strada di ritorno dal lavoro per ammirare il cielo e le nuvole😉

    • lacinzietta
      28 gennaio 2013

      E che non lo so? Io ci vivevo di fronte a quel Lungomare❤

      • tittisissa
        29 gennaio 2013

        Davvero?? E’ l’unica cosa che di qui salverei ^__^

  3. Giulia
    27 gennaio 2013

    bellissime queste foto, non sai quante ne ho anche io nello stesso stile…. tutte catalogate sul mio laptop nel folder Trees and Leaves!

    • lacinzietta
      27 gennaio 2013

      E quando me le fai vedere??🙂

      • Giulia
        27 gennaio 2013

        se solo non avessi un blog di dolci😉

        • lacinzietta
          27 gennaio 2013

          Potresti fare una rubrica fotografica… (Cinzietta tentatrice eheh)

          • Giulia
            27 gennaio 2013

            Vai a letto Cinzietta, sono gia’ le 11 e mezza costi’!
            lol😉
            Nightynight!

            • lacinzietta
              27 gennaio 2013

              E’ vero, ma sto scaricando delle foto e domani non ho tempo, devo farlo adesso. Notte cara🙂

  4. Foto molto suggestive, il giochino a testa in giù lo facevo anche io…dovrei riprovare dici?😉

    • lacinzietta
      27 gennaio 2013

      Se riesci a non spaccarti la noce del capocollo perche’ no?😀 Ho trovato un motivo per riprendere a fare yoga!

  5. Pretty in Mad
    26 gennaio 2013

    anche a me piacciono tanto i rami degli alberi contro il cielo! stupende queste foto!

    • lacinzietta
      26 gennaio 2013

      Grazie cara🙂 Ho anche diverse Instax da postare, ma non ho lo scanner a portata di mano, sono disperata😦

  6. Ninphe
    26 gennaio 2013

    Io ancora adesso sto con il naso all’insù. La gente mi guarda male, ma io me ne fotto. Ci perdono solo loro😛 E in primavera sono campionessa olimpionica di sdraiata sotto un albero a guardare i rami e le nuvole e gli insetti e gli uccelli e la natura che scorre frenetica.Certa gente non la caga di striscio, peggio per loro si perdono uno spettacolo unico

    • lacinzietta
      26 gennaio 2013

      Quanto ti amo❤ Sapessi le volte che mi hanno guardata perchè mi fermavo a fotografare una nuvola😀 Qui va molto meglio, in genere la gente si fa i fatti suoi..

      • Ninphe
        26 gennaio 2013

        quanti draghi che vedo nelle nuvole😄❤

      • Ninphe
        26 gennaio 2013

        Bueno, qua mi guardano male solo perché ho il cappello con le orecchie da gatto, vedimpo’te.

        • lacinzietta
          26 gennaio 2013

          Mah ti dico soltanto che un giorno una mia collega è venuta in ufficio con una parrucca a caschetto. Sono molto più propensi a fermarti per farti complimenti, che per cose negative. Ma sarà che qui è il New England, non sarà dappertutto così😉

  7. pani
    26 gennaio 2013

    mi chiedo perché non ho mai giocato a camminare nel cielo. Sgrunt Devo rimediare, quasi subito

    • lacinzietta
      26 gennaio 2013

      Eh però riesce bene se sei piccino, io adesso non ci riesco più, mi gioco la cervicale😦

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 26 gennaio 2013 da in C'era una volta, Fotografando, Life, Pensieri sparsi con tag , , , , , .

Clicca per ricevere le notifiche via e-mail.

Follow Il blog della Cinzietta – The Boston Chronicles on WordPress.com
Follow on Bloglovin

Followers

My Instagram

Il cioccolato non fa domande. Il cioccolato ti capisce. Il cioccolato è tuo amico. Quando ti trovi di fronte a dei delfini disegnati su un muro azzurro, fermati e scatta, anche se ti si stanno ghiacciando le mani dal freddo. #portland A Portland ci ero già stata qualche anno fa e mi era già piaciuta tanto. Stavolta ci siamo tornati in tre, e l'ho trovata ancora piú bella, chissà perché. Felicità è trovare bacon strips e disegnini a colazione. It's Snowvember, baby. Ricomincia la stagione dei tetti bianchi e delle foto fatte dal balcone, in pigiama e coi piedi ghiacciati. Non so bene quando riuscirò a riprendere quell'aereo, ma mia speranza è che non passi molto tempo. Io attendo sempre l'invenzione del teletrasporto. Barchette all'orizzonte. Sono tornata in Italia dopo 5 anni di vita americana, ci sono rimasta 2 settimane, ho fatto solo un decimo di quello che volevo fare e adesso non mi rimane che riguardarmi le foto aspettando che arrivi l'occasione per il prossimo viaggio 💜 La felicità puó consistere anche in una semplice fetta di focaccia con soppressata e funghi mangiata in macchina e in buona compagnia. Puglia, mi manchi assai. Io e le palle di cannone del Castello Aragonese. Perché erano anni che volevo fare questa foto. Io ancora mi chiedo da quale pianeta arrivi. Perché tu sei troppo, troppo di tutto. Un giorno me lo dirai, con parole tue. Mi guarderai, e ci capiremo. Barchette blu che mi ritornano in sogno mentre sono a chilometri di distanza da quel mare antico.

Goodreads

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: