Il blog della Cinzietta – The Boston Chronicles

Cervello in fuga da qualche parte nel New England

Dling Dlong

Comunicazione di servizio. Questo blog non é morto e la sua padrona é viva e vegeta. E’ l’una di notte e riaccendo il mio netbook bianco dopo quasi due mesi. La fase di riflessione comprende decine di post salvati nei draft e non pubblicati, di foto non scaricate, di polaroid non scansionate, di scarabocchi lasciati in giro e di un senso di colpa grosso quanto una casa. Mi piacerebbe aprire un po’ le finestre in questo posto, cambiare aria e dare un po’ di colore alle pareti. La fine del tunnel e’ vicina.

Buonanotte. E come al solito mentre io qui vado a nanna voi li’ magari vi state appena svegliando.

7 commenti su “Dling Dlong

  1. elisabettapendola
    27 novembre 2012

    adoro le tue foto e le tue parole, torna!

  2. tittisissa
    26 novembre 2012

    Evvivaaa!! Sei tornata 😉

  3. colorsontheroad
    25 novembre 2012

    Bello sapere che sei lì e che scrivi draft! Tranquilla, ti si aspetta!

  4. geakaren2
    25 novembre 2012

    bentornata!

  5. pani
    25 novembre 2012

    apri, apri le finestre!

  6. pegappp
    25 novembre 2012

    Ti aspettiamo
    🙂

  7. Mariella
    25 novembre 2012

    Meno male dai….cominciavo a preoccuparmi…:-)

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 25 novembre 2012 da in Fotografia.

Clicca per ricevere le notifiche via e-mail.

Follow Il blog della Cinzietta – The Boston Chronicles on WordPress.com
Follow on Bloglovin

Followers

My Instagram

Sono così ribelle che fotografo vetrine piene di mappamondi anche se è vietato. Ognuno festeggia il suo Presidents Day come meglio crede. Amici, oggi ho conosciuto la Pistachio Pesto pizza, e devo dire che andiamo molto d'accordo. Regni incantati in miniatura. Lodi a Mr. Gabbiano che, oltremodo vanesio, si lasciò scattare decine di foto senza batter ciglio. Morire di too much cuteness per i giochini di gomma di mio figlio: fatto ✔ C'è poco da fare quando fuori fa freddo e per le strade girano i bobcat che spalano cumuli di neve. Meglio restare al calduccio e sfornare muffin come se non ci fosse un domani. Deadpool stamattina è spacciato, povero lui. Foto ricordo della tempesta di neve di ieri. I tetti e il cielo avevano un unico colore. Se sei un dolcetto al triplo cioccolato e hai "rainbow" nel nome con me non hai scampo. Mi piace di questo posto la geometria di certe linee. La trovo confortante. Ogni tanto cerco di riordinare la scrivania e sistemare le cornici. Per mettere a posto questa mensola ci ho messo solo tutta la mattina. Quanto sono diventata lenta... [Le due illustrazioni sono di @traceyenglish e @lilyandval]

Goodreads

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: