ISO600? Yes please!

Con la precisione che mi contraddistingue mi accingo or ora a portare a termine un classico del cinziettame più estremo: fare le cose all’ultimo momento. Ho il taxi tra mezzora, un aereo mi aspetta per un evento importante che sto organizzando da mesi, ma devo ugualmente sedermi alla scrivania per scrivere di qualcosa che mi sta molto a cuore, e guai a chi mi impedisce di farlo. Tassista ammarigano, aspetta!

Conoscete ISO600? E’ il Festival della Fotografia Istantanea. L’anno scorso non riuscii a parteciparvi per mille motivi e mi sono mangiata le mani, ma quest’anno, se non di persona per motivi logistici, ci sarò col cuore e con le mie foto.

Parlo dei miei Paesaggi in Miniatura, le mie adorate Instax di cui ho parlato anche qui.

Paesaggi in Miniatura (Cinzia Iacovelli)

Chi di voi ha un blog o un sito che tratta anche di fotografia sa bene che in questi mesi ho spammato praticamente tutti i miei contatti  riguardo questo evento. A dire la verità non tutti ma solo quelli che seguo davvero e a cui tengo. Mi piace sottolinearlo. Perché? Perché sì. Alcuni hanno accolto volentieri la mia richiesta di fare girare la notizia, e mi ha fatto davvero tanto piacere.

Ho parlato di ISO600 più approfonditamente su Makemehappytoday proprio qui 🙂

E soprattutto visitate il sito di ISO600 perché ne vale davvero la pena. I due organizzatori dell’evento, Carmen Palermo e Alan Marcheselli, tra l’altro fondatori del gruppo Polaroiders, sono due artisti che seguo da tempo, e sapere che le mie fotine scattate un po’ sul lago di Garda siano lì in esposizione assieme alle loro opere mi rende orgogliosa.

ISO600

E adesso vi lascio qualche stralcio del loro comunicato stampa.

Se andate a dare un’occhiata vi fate solo del bene, sappiatelo!

La seconda edizione di ISO600 si terrà a Milano dal 4 al 7 Ottobre 2012

presso la galleria ARTRA, in Via Burlamacchi 1.

ISO600 – Festival della Fotografia Istantanea nasce da un’ idea dei fondatori del gruppo Polaroiders Alan Marcheselli e Carmen Palermo. Un Festival interamente dedicato alla fotografia a sviluppo immediato, che si tratti di pellicole a distacco o integrali, il cui scopo è creare ed esporre pezzi unici, in opposizione ai sensori digitali che esaltano la produzione in serie e riducono il ruolo creativo della casualità. Alla base, il desiderio di utilizzare le tecnologie introdotte dal genio di Edwin Land più di sessanta anni fa, spina dorsale di un movimento artistico che tutt’oggi si distingue per la propria originalità.

Il programma prevede:

–  l’esposizione Polaroiders@ISO600, una collettiva di oltre 50 artisti italiani e internazionali;

–  mostre personali di fotografi emergenti ed affermati;

– la fotografa Marina Alessi che presenta una selezione di scatti realizzati con le gigantesche Polaroid 20×24’’ (50×60 cm) dal suo progetto “Facce da leggere”;

–  un’esposizione di istantanee 8×10’’ (20×25 cm) realizzate da Pioneers internazionali con le nuove pellicole Impossible;

– l’assegnazione dei “Talent Prize”: Impossible Talent Prize, Premio Appartamento Lago, Premio Caielli, Premio Oselanda, Premio Esclusivamente Donne e Premio Pezzi Unici;

– il Museo della Polaroid con oltre 200 modelli dal 1948 ad oggi;

– la Libreria Istantanea, una collezione di libri e cataloghi fotografici dedicati alla fotografia istantanea;

– conferenze, performance, workshop, shooting di gruppo e incontri con gli autori;

– un percorso di location satellite (ad ospitare diverse mostre personali e collettive) che si snoda per tutta Milano.


4 thoughts on “ISO600? Yes please!

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...