Il blog della Cinzietta – The Boston Chronicles

Cervello in fuga da qualche parte nel New England

Una scala sospesa nel vuoto

Mi succede qualche volta di fare dei sogni strani. Dei sogni che sembrano quasi dei quadri di Dalì. Surreali. Scene che non possono essere vere. In un certo senso pur essendo lì, all’interno del sogno, so per certo di stare sognando. Al risveglio, me li porto dentro per un bel po’, ci ripenso, ci rimugino.

Poi mi succede di imbattermi in una foto, per caso, durante una delle mie innumerevoli ricerche in rete, ed eccola lì, quell’immagine. Una scena che io ho già sognato. Magari non uguale in tutto e per tutto, ma stessi elementi, stessa atmosfera.

"Rope Ladder" Rafa Zubiria

“Rope Ladder” Rafa Zubiria

Ed eccola lì, quella scala di corda. Sospesa in aria, e non capisci cosa la stia sorreggendo, non sei sicura se dall’altra parte ci sia qualcosa ad aspettarti o solo il nulla. Un’atmosfera onirica, un sogno dai colori tenui, l’aria sospesa dei luoghi dove intuisci che sta per succedere qualcosa di importante. Una scala da salire, una strada da percorrere, e che appare più il letto di quello che doveva essere un fiume ma che adesso è un torrentello in secca.

Rafa Zubiria è un giovane illustratore e  fotografo spagnolo dallo stile surreale e immaginifico.  La sua serie “No Way Home” ricrea attraverso immagini digitali modificate in post-produzione ambienti urbani al limite del delirio onirico. Palazzi che galleggiano in aria, casette sospese nel vuoto, elementi quasi vittima di una sorta di naufragio, distaccati dal loro contesto urbano ma non per questo meno reali, figli di una realtà alternativa ma non per questo meno credibile.  Sono immagini che io trovo molto poetiche. Sono come palloncini abbandonati ad una sorte incerta.

Amo la fotografia anche per questo: il dono di un significato che è tale per te, ma allo stesso tempo anche per gli altri. Una scala appoggiata al nulla ma che forse, tuo malgrado, porta verso una direzione precisa.

3 commenti su “Una scala sospesa nel vuoto

  1. Barbara
    5 gennaio 2012

    Bellissima foto

  2. Luna
    12 dicembre 2011

    molto interessante questo fotografo! i suoi lavori sono magici!

  3. Una Bussola per L'Anima
    10 dicembre 2011

    Bella foto …

Commenta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 10 dicembre 2011 da in Fotografia.

Clicca per ricevere le notifiche via e-mail.

Follow Il blog della Cinzietta – The Boston Chronicles on WordPress.com
Follow on Bloglovin

Followers

My Instagram

Sono così ribelle che fotografo vetrine piene di mappamondi anche se è vietato. Ognuno festeggia il suo Presidents Day come meglio crede. Amici, oggi ho conosciuto la Pistachio Pesto pizza, e devo dire che andiamo molto d'accordo. Regni incantati in miniatura. Lodi a Mr. Gabbiano che, oltremodo vanesio, si lasciò scattare decine di foto senza batter ciglio. Morire di too much cuteness per i giochini di gomma di mio figlio: fatto ✔ C'è poco da fare quando fuori fa freddo e per le strade girano i bobcat che spalano cumuli di neve. Meglio restare al calduccio e sfornare muffin come se non ci fosse un domani. Deadpool stamattina è spacciato, povero lui. Foto ricordo della tempesta di neve di ieri. I tetti e il cielo avevano un unico colore. Se sei un dolcetto al triplo cioccolato e hai "rainbow" nel nome con me non hai scampo. Mi piace di questo posto la geometria di certe linee. La trovo confortante. Ogni tanto cerco di riordinare la scrivania e sistemare le cornici. Per mettere a posto questa mensola ci ho messo solo tutta la mattina. Quanto sono diventata lenta... [Le due illustrazioni sono di @traceyenglish e @lilyandval]

Goodreads

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: