Il blog della Cinzietta – The Boston Chronicles

Cervello in fuga da qualche parte nel New England

37 mesi e non sentirli

Tre anni fa incontravo il signor Oceano Atlantico. Tre anni fa immergevo per la prima volta i piedi nudi in quell’acqua salata. Ricordo ancora il nome della spiaggia: Nahant Beach. E … Continua a leggere

24 giugno 2015 · 8 commenti

“Nel mezzo dell’inverno vi era in me un’invincibile estate”

«Mia cara, nel bel mezzo dell’odio ho scoperto in me un invincibile amore. Nel bel mezzo delle lacrime ho scoperto in me un invincibile sorriso. Nel bel mezzo del caos … Continua a leggere

2 giugno 2015 · 5 commenti

Un applauso per la neve

Quando mi sono trasferita nel New England, ormai quasi tre anni fa, ci avevano quasi provato a mettermi in guardia. I sorrisini che accompagnavano frasi come “Eh ma quest’anno l’inverno … Continua a leggere

22 febbraio 2015 · 10 commenti

Qui si parla di tacchini, concetti di vacanza e sciroppi per la tosse

Quest’anno abbiamo festeggiato il Thanksgiving per la prima volta da soli, al calduccio di casa nostra, mentre fuori una spruzzatina di neve imbiancava i tetti dei vicini. Il primo anno … Continua a leggere

1 dicembre 2014 · 8 commenti

Trovare il tempo per scrivere. Ovvero, quel burlone del mio netbook.

Ah, se sapeste da dove sto scrivendo in questo momento. Vi do un indizio: c’è molta acqua tutto intorno a me, dei tizi in bermuda si stanno scannando per decidere … Continua a leggere

9 giugno 2014 · 12 commenti

11 abitudini degli americani a tavola che mi fanno impazzire

Questa è la terza volta che cerco di portare a termine questo post. La prima volta mi sono appuntata una bozza su WordPress: draft sparito non so come e perché. Praticamente … Continua a leggere

17 febbraio 2014 · 20 commenti

Snoopy Chronicles: È arrivato Febbraio. Anzi, tra poco finisce pure.

Bello riaprire WordPress e non ricordarsi nemmeno dove si deve cliccare per scrivere un nuovo post. Bello trovare 20 draft non pubblicati e dimenticati li’ nell’angolino. Long time no see, … Continua a leggere

10 febbraio 2014 · 21 commenti

Manchester-by-the-Sea e la libreria dei miei sogni

Poi ti succede che per settimane non riesci a riprendere in mano la tua casetta virtuale, per troppe settimane, e accumuli decine di draft e appunti su argomenti da trattare. … Continua a leggere

11 agosto 2013 · 35 commenti

Sailing in the Boston Harbor. Ovvero, la barca a vela vista con gli occhi di un ranocchio

Se già mi seguite su Instagram (e se non lo fate vergognatevi perché ci ho messo circa mezzora a caricare questo widget che vedete a destra, prima di accorgermi che WordPress … Continua a leggere

26 luglio 2013 · 24 commenti

Toglietemi tutto ma non il sabato – La mia prima Instalist

Il sabato mattina per me significa solo una cosa: poltrire. In tanti hanno provato a smuovermi da questa abitudine negli anni, fallendo miseramente. Il sabato mattina per me vuol dire … Continua a leggere

26 maggio 2013 · 19 commenti

Clicca per ricevere le notifiche via e-mail.

Follow Il blog della Cinzietta – The Boston Chronicles on WordPress.com
Follow on Bloglovin

Followers

My Instagram

Io lo dico sempre: a che serve truccarsi quando ci sono i filtri di Snapchat? (Se mi cercate ➡ la_cinzietta). Special guest baby Isaac, che infila il braccino dappertutto). Voi catturate pure i vostri Pokemon, io intanto ho il mio Moomin che mi saluta da dietro la finestra ogni mattina. Finestre patriottiche anzichenó. Il pediatra appena ci ha visti durante l'ultima visita al pupo ha chiesto, con il sorrisino di chi la sa lunga: "Are you sleep deprived, right?". Dormiamo poco, sí, ma facciamo ancora delle super colazioni. Giusto per restare in piedi, no? 😅 Prima o poi da quelle nuvole uscirà un'astronave, io ve lo dico. Mia mamma è quella santa donna che diverse volte all'anno mi spedisce dall'Italia grossi pacchi postali ripieni di leccornie varie. Il contenuto è piú o meno sempre lo stesso: friselle di varie misure (non devono MAI mancare in casa, mai), Pandistelle, Gocciole, tarallini, l'ultima new entry è stata una serie di confezioni di Giambonetti. Me li portavo nello zainetto a scuola e  riassaggiarli è stata una vera emozione. Una volta ha cercato pure di infilarci una scarcella (vedi voce al dizionario tarantino - italiano), purtroppo arrivata ammuffita. I veri protagonisti di questi pacchi sono peró i biscottoni integrali presi al panificio sottocasa, i mitici biscottoni di Giampiero, dal nome del fornaio. Caro Giampiero, sappi che i tuoi biscotti fanno ogni volta migliaia di chilometri da Taranto a Boston e finiscono sempre in due giorni. Sono soddisfazioni, no?😊 Il mio nuovo passatempo: contare le dita di questi piedini, ricominciare da capo, ad libitum. Quattro del mattino. Svegliata dall'ennesimo calcetto nelle costole, pronta a esplodere, capelli piastra-free, affamata, gonfia, impaziente, sguardo da totano. Sono bei momenti ❤💙💜💛💚 Non riuscire a guardarsi piú i piedi is the new fashion trend of primavera 2016 Ciao pioggia di aprile, non ti aspettavo per oggi ma tu sei persistente. Chiedimi se sono felice. Poi peró lasciami sognare un po' di sole. Quando lui decide di tirarti su il morale armeggiando per un'ora in cucina per prepararti il Pad Thai. In cucina sembra sia esplosa una bomba ma il morale adesso è alto. 😄 Mi sono abituata ormai in questi anni a non meravigliarmi troppo di fronte a questa vista: l'ennesima spruzzata di neve improvvisa sul balconcino di una domenica mattina d'aprile. Ciò non toglie che mi manchi la primavera. Ho bisogno di sole. Ho bisogno di calore.

Goodreads

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Segui assieme ad altri 1.123 follower